Proseguire nella navigazione di questo sito web comporta l'implicita accettazione della Privacy policy e della Cookie policy

Restauro&Riuso a Bologna Rinnova, Restaura, Recupera Mobili antichi e moderni

Restauro&Riuso è vera passione e tradizione artigiana

Restauro & Riuso

restauro - Restauro mobili a Bologna e restyling antiquariato | Il tuo Restauratore a Bologna | Restauro&Riuso

  • I Servizi per Restauro Mobili a Bologna

    Scopri tutto ciò che possiamo fare per ridare vita ai tuoi oggetti in legno e rinnovare così i tuoi spazi. 

  • Vecchia madia restaurata inizio 1900

    Madia primi '900

    Vecchia madia primi '900, due ante nella parte inferiore, interamente restaurata.

     

    Vecchia madia restaurata inizio 1900

    Vecchia madia restaurata inizio 1900

     

  • Restauro mobili antichi in legno

    Restauro mobili e componenti in legno

    Restauro di mobili, quadri e oggettistica

     

    Ciò che ha un alto valore intrinseco non necessita certo di un cambiamento di stile, ma le condizioni non ottimali di un mobile possono certamente richiedere l'intervento di mani esperte per ridare al mobile l'integrità e il tono che la sua storia merita.

    A seconda dello stato di conservazione, gli interventi di restauro sui mobili antichi possono essere anche profondi e importanti. Ma, qualunque sia il caso, per donare nuova luce a mobili di pregio in modo conservativo è essenziale affidarsi all'esperienza e alla passione di veri artigiani, capaci di prendersi cura dei materiali senza andarne ad alterare le caratteristiche e la struttura originale.

    Per il restauro ci si avvarrà sia delle tecniche esistenti al tempo del manufatto, sia di metodologie moderne che non compromettano la natura del mobile, come antiparassitari o sverniciatori.

     

    L'epoca e lo stile del mobile


    Il primo indispensabile passo è quello di inquadrare correttamente il mobile nel contesto della sua epoca e stile. Solo in tale modo si potrà decidere se procedere con un restauro conservativo o un restauro antiquariale. In altre parole, se consolidare oppure sostituire. E se sverniciare oppure se conservare la patina originale. Nonché quale lucidatura eseguire, quale ferramenta utilizzare, e via dicendo.

    La sverniciatura

    Dopo un'attenta analisi sullo stato di conservazione del mobile e della sua patina d'epoca, l'esperto restauratore deciderà se le vecchie verniciature siano da eliminare, utilizzando strumenti appositi quali lo sverniciatore in gel. Con tale tipo di attrezzo è possibile rimuovere le vecchie vernici rispettando il legno e il suo strato superficiale, che non verrà in alcun modo danneggiato.

    Il trattamento antitarlo

    Ogni restauratore sa che il tarlo è principale pericolo per un mobile antico. Una volta che si sarà stabilita la presenza di un tarlo all’interno del mobile, si procederà a un trattamento in profondità usando un prodotto antitarlo ad esempio a base di permetrina. Tale sostanza è un insetticida che può essere veicolato tramite un solvente incolore ed inodore, che consentirà di arrivare in profondità nel legno seguendone la sua capillarità.

    La falegnameria

    Questo è un momento cruciale nell'attività di restauro di un mobile antico. Se da un lato è vero che sostituire è più semplice e rapido rispetto a recuperare, è altresì essenziale che il restauratore si ponga con il giusto atteggiamento che lo porterà a decidere nel modo migliore quando scegliere una strada e quando l’altra. Infatti, il recupero e la reversibilità dell’intervento sono la migliore premessa per un restauro ben fatto.

    La preparazione del fondo

    Un passaggio cruciale per il successo del restauro è costituito dalla corretta preparazione del fondo che si andrà poi a lucidare. Tale operazione è suddivisa in alcune importanti fasi: 

    • pulizia
    • una prima leggera carteggiatura utile ad asportare eventuali residui di colla o vecchie vernici
    • la stuccatura con uno stucco di gesso, opportunamente colorato, consente di chiudere i piccoli fori e difetti del fondo
    • la carteggiatura con una carta abrasiva elimina lo stucco di gesso e leviga accuratamente il fondo del mobile
    • la coloritura, che consiste nel colorare il fondo con un mordente per scaldare il tono del mobile, armonizzare parti che avrebbero colore o sfumature diverse, tonalizzare parti nuove o restauri particolarmente pesanti

    La lucidatura

    La lucidatura è una delle ultime operazioni che si eseguono durante il restauro di un mobile in legno. E' un momento in cui l'esperienza e il gusto del restauratore possono davvero fare la differenza, e consentire di valorizzare al massimo il risultato del restauro. Preparare la vernice di gommalacca, stabilire se lucidare a pennello oppure a tampone, lucidare a mezzo poro o brillantare con il benzoino sono solo alcune delle scelte che devono essere compiute. Lucidare nel modo corretto è quasi compiere una magia, perché la corretta lucidatura permette di riportare il mobile allo splendore rispettandole la sua storia e la sua patina antica.

    Patinatura

    Ciò che trasforma un buon restauro in un vero successo è che il mobile restaurato sembrerà... un mobile non restaurato! Ed è proprio la patinatura finale che donerà al mobile quel senso di vissuto che è tipico dei mobili mai restaurati e in patina. Qualcuno erroneamente crede che la patina sia la somma delle lucidature precedenti, mentre invece è il risultato della vita del mobile. Ed è proprio questo “sapore” che dobbiamo imparare a ricreare. Per farlo, si utilizza una cera o ancor meglio un encaustico, un insieme di cere naturali che vengono sapientemente mescolate per aumentarne le caratteristiche positive. Se la cera d’api è più morbida e vellutata, la cera carnauba è più lucida e resistente. Miscela le due cere porta ad ottenere un encaustico che esalta le qualità di entrambe.

     

    What has a high intrinsic value does not require of a change of style.
    However to give new light to valuable furniture in a conservatively way is very important to rely in expert hands who know how to take care of the materials without altering their characteristics and the original structure.

     

     

    Finissimo restauro di una credenza di epoca metà 800

    Nell'immagine: un finissimo restauro da noi operato su una credenza di epoca metà '800